pastore tedesco in Sardegna a Calasetta

Jana, la magia di un nome e di un cane

cane pastore tedesco sulla spiaggia a Calasetta in Sardegna
Jana sulla spiaggia a Calasetta

Jana è il nome delle fate sarde ed anche – da una settimana – di un cane, un pastore tedesco, che ho incontrato in Sardegna. Una femmina di circa due anni, il primo cane che mi fatto pensare che anche io potrei averne uno un giorno, nonostante tanti fattori remino contro quali una noiosa allergia. Si, perché era uno sguardo dolce che cercava conforto. Un cucciolo traumatizzato, tradito e abbandonato da chi pensava essere la sua famiglia.  Non appena ha visto il nostro gruppo, la cagnolina ha incominciato a seguirci. In realtà era attirata soprattutto dalle bambine. Le abbiamo dato da bere, due carezze e siamo andati via. Ma il pensiero era rimasto lì. Aveva colpito il cuore.
Poi si sono susseguite delle coincidenze fortunate. L’amica che era con me, che viveva la stessa pena, racconta di questo incontro ad una sua conoscenza in spiaggia. Detto fatto. Questa giovane donna, l’altra fata di questa bella storia, va subito a prendere il cane da noi tanto decantato. Ed è stato anche per lei amore a prima vista. Ora Jana ha una famiglia, una casa, un giardino e un altro cane con cui giocare. Ecco, spesso le storie a lieto fine esistono.  E sono quelle che ti danno iniezioni di fiducia e di ottimismo verso la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.