“Fiore di roccia” di Ilaria Tuti ci proietta al culmine della guerra di trincea, lungo la Carnia, in Friuli e celebra il coraggio e la resilienza delle donne, la capacità di abnegazione di contadine umili ma forti nel desiderio di pace e pronte a sacrificarsi per aiutare i militari al fronte durante la Prima guerra mondiale. La Storia si è dimenticata delle Portatrici per molto tempo. Questo romanzo le restituisce per ciò che erano e sono: indimenticabili.Continua a leggere…

I Supereroi, che per Paolo Genovese  sono quelli che «restano insieme», si chiamano Anna e Marco. I due si conoscono, sotto una pioggia torrenziale e si innamorano. La loro storia va avanti tra alti e bassi per venti anni e il libro passa da racconti della loro storia al presente ai momenti vissuti nel passato. Ammetto che quando ho letto il libro non sapevo ci fosse il film. Ma non mi ha stupito, perché in realtà quello che stavo leggendo erano pagine di una sceneggiatura di un bel film. Ho capito quindi che per apprezzare il libro avrei dovuto vedere il film, e così hoContinua a leggere…

Oliva Denaro, il nuovo romanzo di Viola Ardone pubblicato da Einaudi Stile Libero, è una storia ambientata in Sicilia, negli anni ’60, dove le donne erano prive di ogni libertà di scelta, costrette a vivere una vita di sottomissione (quando non anche di violenza) prima al padre e poi al marito. L’autrice che ho amato molto già nel Treno dei bambini, qui non mi delude affatto. Utilizza Oliva per parlare della violenza subita dalle donne, sull’onnipotenza presunta degli uomini, sulla paura di denunciare, sull’impegno che un’intera comunità deve caricarsi per fronteggiare le ingiustizie. Temi che si inseriscono perfettamente nei discorsi attuali, ma che risaltano conContinua a leggere…