signora anziana che mostra una presina di uncinetto con bambine vicino

Mariuccia, le bambine e Cupido

In questo assolato e deserto agosto siamo andate a trovare Maria, 87 anni, in un ospizio qui a Milano. Non ero mai stata in un ospizio prima d’ora e tanto meno le mie bimbe. Non la conoscevamo neanche Maria, o meglio la conoscevamo attraverso le parole della scrittrice Micol Beltramini. Pensavo sarebbe stata dura ed invece due ore sono volate. Pensavo le bambine mi facessero mille domande ed invece non me ne hanno fatte neanche una, come se fosse la cosa più naturale del mondo essere lì a fare visita a Maria. Anzi, questi i commenti della giornata: “è stato molto bello passare la mattina con lei”, “resterà sempre nel mio cuore” e per finire ho sentito che raccontavano ad una amica che quella mattina avevano fatto grandi cose.  A dire il vero le grandi cose le ha fatte il cuore di Maria che in due ore ha trafitto quello delle mie figlie, conquistandolo, come Cupido con le sue frecce. Se volete andare a conoscerla munitevi di uncinetto e scoprirete quanto sia terapeutico sferuzzare in buona compagnia. Oppure portate le carte. Ma attenti è una nonnetta fortunata. Con noi, una partita l’ha vinta con 4 jolly!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.