L’anello magico

C’era una volta in un oceano una Sirenetta di nome Colorata che veniva sempre isolata ed anche un po’ “bullizzata” da alcune compagne di scuola perché era diversa: era l’unica che aveva la coda color Arcobaleno. Un giorno mentre era a scuola, durante l’intervallo, veniva continuamente presa in giro. Non ne poteva più e quindi senza dire niente a nessuno scappò via. Stava piangendo sopra uno scoglio, quando vide un anello con una pietra verde smeraldo e arcobaleno, proprio come la sua coda. Se lo mise subito al dito e andò di corsa a casa, da sua madre, per raccontare l’accaduto ma la madre non si accorse di lei. Dispiaciuta di essere stata ignorata dalla mamma si rifugiò in bagno, si guardò allo specchio ma non si vide riflessa. Era diventata invisibile! Ed era stato sicuramente il potere dell’anello. Le venne in mente che così invisibile poteva fare tante cose …e quindi anche dare finalmente una lezione alle sue amiche.  Ebbe un’idea: durante la notte avrebbe dipinto le code di quelle antipatiche come la sua così avrebbero capito cosa significhi essere diverse.
Il giorno dopo arrivate a scuola le sirenette con la coda arcobaleno vennero prese in giro da alcuni compagni di scuola e provarono quindi quanto male avessero fatto a Colorata e le chiesero scusa. Da quel giorno tutte le Sirenetta del mare giocarono senza giudicare – ed escludere- più gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.