Grattamenti

Una cosa fastidiosissima da vedere cari uomini è quando non accorgendovi (almeno spero) vi grattate le parti intime.

Episodi che succedono veramente di frequente, anche di fronte ai bambini.

Solo ieri, per esempio, un collega in ufficio con nonchalance ha fatto un controllo veloce “agli zebedei”; poi mentre aspettavo il mio panino al bar, altra bella scenetta analoga di un passante. Poi dulcis in fundo, mentre ero con mia figlia al parco, anche lì un altro che arieggiava i gioielli di famiglia.
Dovete sapere che in una donna ciò suscita null’altro che disgusto.

Vi chiedo: è come mangiarsi le unghie o toccarsi i capelli… cioè un tic? Comunque, a dire il vero, non ho neanche tanta voglia di approfondire il tema. Un consiglio: smettetela. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.