Crocchè di patate del Nonno

Una ricetta che mi ricorda l’infanzia: le crocchette di patate. Quando da bambina mi recavo a Napoli, per salutare i nonni, c’era un posto speciale per me, vicino a Piazza del Gesù, dove mi accompagnava mio nonno Salvatore per mangiarle caldissime.  La ricetta di mio nonno è stata tramandata a mio padre e, solo da qualche anno, mio papà Antonio ha passato la ricetta di famiglia a me. Io mi cimento raramente, perché le crocchette, fanno certamente la felicità dei commensali, ma richiedono molto tempo. Approfitto quindi di quelle domeniche, in cui il freddo induce a stare al calduccio della propria casa. Le mie figlie alle prese con la preparazione delle crocchette sono sicuramente impegnate per almeno mezza giornata, e con il pranzo assicurato.

Ingredienti

Patate 2 kg
Uova 3 – solo tuorlo
Parmigiano Reggiano 100 gr grattugiato
Prezzemolo 1 ciuffo
2 mozzarelle
100 gr di salame
Un pizzico sale
Olio di semi per friggere ½ litro

Procedimento
Lavate le patate, lessatele e sbucciatele ancora calde. Passatele più volte da un passaverdura a buchi fitti e schiacciate il passato finché non diventerà una pasta filante. Unite il parmigiano reggiano grattugiato, il prezzemolo tritato, sale, quindi i rossi d’uovo ad uno ad uno.
Tagliate a pezzettini la mozzarella e il salame. Con l’impasto formate una schiacciatina e mettete all’interno un pezzo di salame e di mozzarella. Richiudere bene formando la tipica forma da crocchè.
A questo punto con molta delicatezza, passatelo nell’albume di uovo e poi nel pane grattugiato. Friggete le crocchette in abbondante olio bollente, asciugatele su carta assorbente e servitele calde.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *